Il soft-top realizzato da Opac per l'Azimut 66 è di nuovo sulla copertina di un'importante rivista dedicata al mondo della nautica. Dopo la tedesca "Boote" è la volta dell'italiana "Barche".

La rivista "Barche" dedica la prima pagina e un ampio articolo di approfondimento del numero di aprile a uno splendido Azimut 66. In primissimo piano, sulla cover, si può apprezzare il soft-top realizzato da Opac: nella foto appare completamento aperto, mostrando così come riesce ad aumentare efficacemente l'abitabilità dello spazio sottostante.

Altre bellissime foto dello yacht e del soft-top Opac si posono vedere nelle pagine interne. "La barca è dotata di un Soft Top, realizzato dalla Opac di Torino, che favorisce il movimento verso l'alto del tessuto non invadendo l'ambiente sottostante" si legge nell'articolo dedicato all'Azimut 66.

Il meccanismo ideato da Opac fa sì che i tessuti siano raccolti e sollevati portando la capote a filo della superficie del tettuccio. Il soft-top ideato da Opac si avvale di materiali leggeri, meno attaccabili dagli agenti salini dell’ambiente marino. I tessuti, sempre elettrosaldati, aumentano inoltre la capacità di trattenere acqua e umidità.

Sempre nell'immagine di copertina di "Barche" si intravede anche un bimini, realizzato anche questo da Opac, collegato al divano che sta a prua. Nella foto il bimini è chiuso: quando è apertofornisce un'ulteriore occasione di comfort per gli occupanti di questa bellissima barca.